Ferraguti - libreria e rivisteria
carrello
BIBLIOGRAFIA
RIVISTE DI PREGIO E BIBLIOGRAFIA
LACERBA (1913-1915) TUTTO IL PUBBLICATO
LACERBA (1913-1915)  TUTTO IL PUBBLICATO
formato 4o grande, di misura poi leggermente diverse per ogni annata, anche le testate sono via via arancioni, poi nere e poi rosse, con caratteri futuristi.
Importantissima rivista direttamente influenzata dal futurismo, ma anche aperta a tutti i temi politici e culturali del delicato periodo. I suoi alfieri sostennero apertamente l'intervento in guerra e sull'ultimo numero del 1915 c'è uno storico articolo di Papini "Abbiamo vinto" che festeggia cosi' l'entrata in guerra dell'Italia. LACERBA nasce da una infuocata secessione con i protagonisti de LA VOCE e viene appunto fondata da Papini ,Soffici e Palazzeschi, dopo la loro uscita. Lo spumeggiante e fondamentale dibattito sul futurismo segno' l'epoca, con autori quali Marinetti, Palazzeschi, Carrà, Boccioni, ecc. - Tra i tantissimi collaboratori ne citiamo alcuni (Altomare, Buzzi, Cangiullo, Cavacchioli, Folgore, Russolo, Severini , Sant'elia ecc.) Molto importante il contributo letterario da parte di autori come Sbarbaro, Govoni, Ungaretti; qui ci furono i primi scritti appunto di Ungaretti, Sbarbaro, Campana.Tra gli stranieri vanno ancora segnalati G. Apollinaire, M. Jacob, P. Fort, ecc. -
Non si puo' prescindere da "Lacerba" per uno studio corretto del Novecento.

ANNO PRIMO 1913 (dal fasc. 1 al n. 24)
ANNO SECONDO 1914 (dal fasc. 1 al n. 24)
ANNO TERZO 1915 (dal fasc. 1 al n. 21-22) (erroneamente stampato solo 22=

COLLEZIONE di TUTTO IL PUBBLICATO Questa prestigiosa raccolta, in buone condizioi,salvo piccoli danni a qualche fascicolo, è alloggiata in una elegante scatola creata appositamente dall'atelier di GIULIANA BORASCHI IN PARMA (VEDI FOTO)
    COLLEZIONE VENDUTA