Ferraguti - libreria e rivisteria carrello

VETRINA

 
GIOVENTU' FASCISTA - 1931-1936 tutto il pubblicato

GIOVENTU' FASCISTA - 1931-1936 tutto il pubblicato

La rivista nasce il 23 marzo 1931 nell'anniversario del 23 marzo 1919. Ha inizialmente una cadenza settimanale, poi decadale dal 1932 ed infine quindicinale fino alla conclusione. I formati e le pagine (16-32) variano. Per questa rivista lo stesso Mussolini ebbe sempre particolare riguardo e scrisse messaggi, interventi e trascrizioni di suoi discorsi su quasi tutti i numeri. Inizialmente la direzione viene affidata a CARLO SCORZA (con Cesare Marroni red. capo), gli subentra con il n. 40-41 del 27 dicembre 1931 ACHILLE STARACE (con Gaspare Squadrilli vice e Asvero Gravelli red. capo, poi Umberto Gentili)) Si rilvela una grande palestra "per la gioventù del regime" con esaltanti scritti politci, storici, di costume, commemorativi , raduni e feste, ed anche racconti e novelle. Molti articoli e fotografie sono stati dedicati anche alle colonie ed all'Impero. Ecco un elenco di collaboratori che firmarono vari articoli : Antonelli Luigi, Balbo Italo, Baldini Alberto, Bardi P. M., Bartoli Domenico, Bernasconi Umberto, Bianchi Michele, Biscottini Umberto, Bottai Giuseppe,Bruers Antonio, Capo Pier, Caporilli Pietro, Carli Mario, Casini Gherardo, Ciano Costanzo, Corra Bruno, Cuesta Ugo, D'Alba Auro, Danese Eugenio, Daquanno Ernesto, De Bono Emilio, De Mohr Claudio, Dinale Ottavio, Ferretti Lando,Garatti C. M., Gardini Dino, Gayda Virgilio,Giurati Giovanni, Govoni Corrado, Gravelli Asvero, Gray Ezio Maria, Interlandi Telesio, Krimer, Lischi Dario, MARINETTI F.T., Marpicati Arturo, Mazzuccato Danilo, Milanesi Guido, Mosca Oreste, Mussolini Arnaldo, Orano Paolo,Petrone Corrado, Piccoli Valentino, Pini Giorgio,Pistolese Gennaro, Pompei Manlio,Puccini Mario,Rocca Enrico, Scaligero Massimo,Scalise Armando,Scifoni Domenico, Squadrilli Gaspare, Tobino Mario ed alri.

Notevole la documentazione fotografica con centinata di immagini, anche propagandistiche, rinforzate da pagine pubblicitarie di vari inserzionisti.
Grandi artisti ed illustratori presentarono qui COPERTINE A COLORI con soggetti stilizzati (anche futuristi) ECCEZIONALI (Cambellotti (sue le prime 5), Tato, Canevari, Bompard, Seneca, Cesare Gobbo, Vittorio Pisani, Rivaroli, Ferrari, Barbara, Punche, DeSeta, Pelagatti, ed altri. Gli stessi artisti arricchirono con loro disegni anche i racconti e gli scritti interni.

ANNO PRIMO 1931 (completo)
dal n. 1 del 23 marzo 1931 (è la famosa copertina disegnata da Cambellotti) al n. 40-41 del 28 dicembre.
(il formato 24,5 x 31 fino al n. 14, poi diventa 24,5 x 34)
ANNO SECONDO 1932 (completo)
dal n. 1 del 10 gennaio 1932 al n. 35 del 31 dicembre
(formato 24,5 x 34 fino al n. 28) fino a questo numero le 69 copertine sono "assolutamente straordinarie" con figure ed illustrazioni colori e con stili molto eleganti (anche futuristi)
poi cambia il formato in 27 x 36 e sulle copertine compaiono fotografie interessanti (anche artistici fotomontaggi), storiche, di grandi raduni con vari personaggi e con un taglio spesso propagandistico.
ANNO TERZO 1933 (completo)
dal n. 1 del 10 gennaio 1933 al n. 29 del 15 dicembre
formato 27 x 36
ANNO QUARTO 1934
(manca il n.10-11, ma al suo posto c'è una edizione speciale propagandistica, con foto molto significative dei "fasci giovanili da combattimento (formato 35 x 44) con grandi foto dei raduni e dei campi di addestramento estivi ed invernali dell "gioventù fascista".
dal n. 1 del 1 gennaio 1934 al n. 24 del 15 dicembre
formato 27 x 36
ANNO QUINTO 1935 (mancano i n. 4, 5, 6)
dal n. 1 del 1 gennaio 1935 al n. 24 del 30 dicembre
formato 27 x 36
ANNO SESTO 1936 (mancano i n. 154,166,172)
dal n. 1(154) del 15 gennaio 1936 al n. 174 del 15 novembre 1936
formato 27 x 36
ANNO SETTIMO 1936-1937 (completo)
dal n. 175 del 30 novembre 1936 al n. 177 del 30 dicembre (ultimo uscito)
formato 27 x 36                                   COLLEZIONE VENDUTA